Sei in: 

Sistema Informativo regionale sull'Efficienza Energetica della Regione Toscana

In attuazione dell'art. 23 ter della L.R. 39/2005 e s.m.i. la Regione istituisce il sistema informativo regionale sull'efficienza e sulla certificazione energetica degli edifici e dei relativi impianti denominato "sistema informativo regionale sull'efficienza energetica" (SIERT) che comprende l'archivio informatico degli attestati di prestazione energetica, gli elenchi dei soggetti certificatori e degli ispettori degli impianti termici nonché il catasto degli impianti di climatizzazione.

L'attestazione della prestazione energetica degli immobili e i controlli di efficienza degli impianti termici sono due attività previste dalle norme con le quali viene perseguito il mantenimento e l'incremento dell'efficienza energetica dei nostri immobili e dei loro impianti di climatizzazione.
Vedi "Regione Toscana - Certificazione Energetica" e "Regione Toscana - Controlli sugli impianti termici".

Ai sensi dell'art. 3 comma 1 bis della L.R. 39/2005 a decorrere dalla data del 01/01/2019 la Regione Toscana si avvale dell'Agenzia Regionale Recupero Risorse (ARRR) S.p.A. per la gestione del SIERT nonchè per le seguenti attività:

a) effettuare i controlli necessari all'osservanza degli obblighi, relativi al contenimento dei consumi di energia nell'esercizio e manutenzione degli impianti di climatizzazione;

b) esercitare l'attività di vigilanza sugli attestati di prestazione energetica rilasciati dai soggetti competenti;

Secondo l'art. 23 quater con gli strumenti previsti dalle disposizioni regionali in materia di amministrazione elettronica e semplificazione, la Regione assicura l'accesso: ai proprietari degli immobili i cui dati di efficienza energetica siano stati trasmessi al sistema informativo, ai soggetti certificatori di cui all'articolo 22 bis, ai manutentori degli impianti termici, agli organismi ispettori di cui all'articolo 22 bis, ai notai per l'esercizio delle loro funzioni relative al trasferimento della proprietàdi immobili, ai comuni e alle unioni dei comuni.

Il sistema informativo è suddiviso in due applicativi:
  • il CIT (Catasto Impianti Termici), dedicato ai controlli di efficienza energetica degli impianti termici, di climatizzazione invernale e/o estiva - clicca qui per visualizzare i territori in cui il CIT è attivo;

  • il APE (Sistema Informativo Certificazione Energetica) dedicato alla produzione degli APE - attestati di prestazione energetica - che misurano le performance energetiche degli immobili.



N° Impianti accatastati
Calcolo...
N° RCEE inseriti
Calcolo...
N° Manutentori accreditati
Calcolo...

N° Unità Catastali censite
Calcolo...
N° APE inseriti
Calcolo...
N° Certificatori accreditati
Calcolo...
 
 

18/09/2020
Si informano gli spettabili manutentori che è stata pubblicata la nuova revisione del "manuale operatore ditta di manutenzione" del modulo CIT (Catasto Impianti Termici) del SIERT.
Le principali novità riguardano i seguenti aspetti:

- È stato inserito sul portale un controllo in fase di accatastamento di un nuovo impianto che verifica se il PDR è già presente a catasto. Sul manuale sono state spiegate le modalità secondo le quali procedere se il PDR risulta doppio perché a servizio di più unità immobiliari, o se trattasi di impianto accatastato per errore in quanto singolo e già presente a catasto (nuovo paragrafo 2.1.2.1);

- Per evitare l’accatastamento di impianti già presenti a catasto, analogamente al controllo sul PDR, è stato inserito sul portale anche un controllo sull’indirizzo del nuovo impianto che informa il manutentore sull’esistenza di altri impianti allo stesso indirizzo e civico. Eventualità possibile, ma che deve essere un campanello d’allarme nel caso in cui all’indirizzo sia presente una sola e unica unità immobiliare. Sul manuale è stato spiegato il funzionamento del controllo e le procedure da attuare nel caso in cui ci sia il sospetto di un doppio inserimento (nuovo paragrafo 2.1.2.1);

- È stato inserito il collegamento allo stradario regionale anche nelle schede anagrafiche degli utenti in caso di residenza in una delle provincie della Toscana. Sul manuale sono state illustrate le modalità di inserimento dell’indirizzo.

 Il manuale può essere scaricato alla voce Manuale d'uso per manutentori nella colonna di destra della pagina Manutentori a questo indirizzo: https://siert.regione.toscana.it/cit_manutentori.php?mn=2&stmn=3.

 In allegato alla presente news, potete scaricare l’estratto del manuale che riguarda unicamente gli aggiornamenti pubblicati nella nuova versione.


31/08/2020
Al fine di garantire un alto profilo di sicurezza, sono stati effettuati nel mese di agosto alcuni aggiornamenti alla componente software dell'applicativo SIERT
Tali aggiornamenti potrebbero  non essere compatibili con i browser più datati.
Nel caso si verifichino, quindi, problematiche con l'utilizzo del SIERT ( APE o CIT) si consiglia, quindi, di procedere con l'aggiornamento del browser passando a versioni più recenti


31/08/2020
Tutte le filiali di ARRR hanno ripristinato i propri contatti telefonici. 
Pertanto, utenti ed operatori potranno contattare gli uffici territoriali agli indirizzi di mail e ai numeri indicati alla pagina  https://siert.regione.toscana.it/cit_contatti.php?mn=2&stmn=8 e https://siert.regione.toscana.it/ape_contatti.php?mn=3&stmn=10 per informazioni riguardanti gli APE.

Gli uffici rimangono ancora chiusi al pubblico.


10/08/2020
Pubblicati l'otto agosto dall’Agenzia delle Entrate la Circolare interpretativa del superbonus 110%  e il Provvedimento con le istruzioni per scegliere la cessione del credito, che completano il gruppo dei Provvedimenti Attuativi riguardanti il cosiddetto Ecobonus.

In particolare, la Circolare 24/e 8 agosto 2020  fornisce i "chiarimenti di carattere interpretativo necessari a definire in dettaglio l’ambito dei soggetti beneficiari e degli interventi agevolati e, in generale, gli adempimenti a carico degli operatori” mentre con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, viene approvato il modello di comunicazione da inviare all’Agenzia nell'arco temporale che va dal 15 ottobre 2020 ed entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui si sostiene la spesa, per fruire dello sconto sul corrispettivo o della cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione spettante.


10/08/2020
E' di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale anche il cosidetto "Decreto Requisiti", concernente l'aggiornamento dei requisiti tecnici minimi per gli interventi che accedono al beneficio delle detrazioni, fissati con decreti del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, risalenti ormai al 2007 e al 2008.

Tale Decreto definisce gli interventi che rientrano nelle agevolazioni Ecobonus, Bonus facciate e Superbonus al 110%, i costi massimali per singola tipologia di intervento e le procedure e le modalità di esecuzione dei controlli a campione.

In particolare l'articolo 7 riguarda l'Attestato di Prestazione Energetica e Disciplina i casi in cui è necessaria la predisposizione dell’attestato di prestazione energetica (APE), per avvalersi delle detrazioni relative alle spese per gli interventi di efficientamento energetico. In particolare specifica che per gli interventi ai sensi del Decreto Rilancio, articolo 119, commi 1 e 2, è necessario produrre gli attestati di prestazione energetica ante e post intervento.

E' necessario Invece consultare l'allegato A, punto 12 per le modalità per la redazione degli attestati per edifici con più unità immobiliari.