Sei in: 

NEWS

Elenco delle ultime notizie su CIT e APE


Testo:
Categoria:


10/08/2020
La società ARRR nel mese di agosto sarà chiusa, garantendo però i servizi essenziali, come di seguito indicato.

La società ARRR nel mese di agosto sarà chiusa, garantendo però i servizi essenziali, come di seguito indicato:

Per l’area Energia, nel periodo dal 1 al 30 agosto, (salvo nella settimana dal 10 al 14 agosto), la Società garantirà i contatti attraverso i seguenti canali telematici delle mail/PEC e telefonici, come di seguito specificato.

Per problemi e chiarimenti normativi ed amministrativi riguardanti gli impianti termici (Area Energia), a seconda dell'ubicazione territoriale, fare riferimento alle filiali dell'Agenzia Regionale Recupero Risorse SPA (ARRR)

Area Centro: Provincia di Firenze Prato e Pistoia
Telefono : 3336182871 dalle ore 9 alle ore 13

Area Sud: Provincia di Arezzo Grosseto e Siena
Telefono : 3336116062 - 3336181472 dalle ore 9 alle ore 13 (dal 3 al 7 agosto)
Telefono : 3931773910 - 3336181472 dalle ore 9 alle ore 13 (dal 17 al 21 agosto)
Telefono : 3336181472 dalle ore 9 alle ore 13 (dal 24 al 28 agosto)

Area Costa: Provincia di Lucca, Massa Carrara, Pisa e Livorno
Telefono: 3488601575 dalle ore 9 alle ore 13

Per problemi e chiarimenti tecnici inerenti il funzionamento degli applicativi CIT ed APE, inviare e-mail a: infosiert@siert.regione.toscana.it.


10/08/2020
Pubblicati l'otto agosto dall’Agenzia delle Entrate la Circolare interpretativa del superbonus 110%  e il Provvedimento con le istruzioni per scegliere la cessione del credito, che completano il gruppo dei Provvedimenti Attuativi riguardanti il cosiddetto Ecobonus.

In particolare, la Circolare 24/e 8 agosto 2020  fornisce i "chiarimenti di carattere interpretativo necessari a definire in dettaglio l’ambito dei soggetti beneficiari e degli interventi agevolati e, in generale, gli adempimenti a carico degli operatori” mentre con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, viene approvato il modello di comunicazione da inviare all’Agenzia nell'arco temporale che va dal 15 ottobre 2020 ed entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui si sostiene la spesa, per fruire dello sconto sul corrispettivo o della cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione spettante.


10/08/2020
E' di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale anche il cosidetto "Decreto Requisiti", concernente l'aggiornamento dei requisiti tecnici minimi per gli interventi che accedono al beneficio delle detrazioni, fissati con decreti del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, risalenti ormai al 2007 e al 2008.

Tale Decreto definisce gli interventi che rientrano nelle agevolazioni Ecobonus, Bonus facciate e Superbonus al 110%, i costi massimali per singola tipologia di intervento e le procedure e le modalità di esecuzione dei controlli a campione.

In particolare l'articolo 7 riguarda l'Attestato di Prestazione Energetica e Disciplina i casi in cui è necessaria la predisposizione dell’attestato di prestazione energetica (APE), per avvalersi delle detrazioni relative alle spese per gli interventi di efficientamento energetico. In particolare specifica che per gli interventi ai sensi del Decreto Rilancio, articolo 119, commi 1 e 2, è necessario produrre gli attestati di prestazione energetica ante e post intervento.

E' necessario Invece consultare l'allegato A, punto 12 per le modalità per la redazione degli attestati per edifici con più unità immobiliari.


06/08/2020
E' ufficiale il primo dei Decreti attuativi previsti dal D.L. n. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio) per la completa attuazione delle detrazioni fiscali del 110% (c.d. Superbonus).

Il DM 30 luglio 2020 (c.d. Decreto Asseverazione) approva la modulistica e le modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti, tra cui Enea, per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici previsti dal decreto Rilancio.

In particolare l' Allegato 1 riporta il modello, relativo al cosiddetto Ecobonus, dell’asseverazione che potrà avere ad oggetto gli interventi conclusi o in uno stato di avanzamento delle opere per la loro realizzazione, nella misura minima del 30% del valore economico complessivo dei lavori preventivato : a tale asseverazione andranno allegati ..."gli attestati di prestazione energetica ante post intervento secondo il modello del decreto 26/06/2015 “Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”.".....

La nota 27 del modello di asseverazione specifica che "Gli APE, ai fini delle detrazioni fiscali del 110%, non possono essere redatti con i software che adottano metodi di calcolo semplificati tipo DOCET. I relativi tabulati contenenti i dati di input e lo sviluppo dei calcoli sono conservati a cura del tecnico abilitato e dei soggetti beneficiari delle detrazioni."


29/07/2020
Si comunica che nel mese di agosto l’attività di accreditamento degli importi utili ad incrementare il portafoglio elettronico del SIERT per generare i bollini sarà garantita salvo nella settimana dal 10 al 14 agosto per chiusura degli uffici. Pertanto preghiamo tutti gli operatori (manutentori e centri assistenza) di effettuare con congruo anticipo i versamenti a mezzo bonifico, seguendo la consueta procedura dettagliatamente illustrata nel manuale del manutentore nella sezione Portafoglio – Bollini e in particolare Portafoglio Virtuale e Ricarica al link https://siert.regione.toscana.it/cit_manutentori.php?mn=2&stmn=3

Il versamento dovrà essere effettuato sul conto Bancoposta IT54J0760102800001031579194 intestato a:
REGIONE TOSCANA CONTRIBUTI PER CONTROLLI IMP. TERMICI SERV. TES
VIA DI NOVOLI 26 50127 FIRENZE
PIVA 01386030488
indicando come causale "CONTRIBUTI PER CONTROLLI IMPIANTI TERMICI".

L 'attestazione di avvenuto pagamento dovrà essere caricata come sempre in formato pdf all’interno dell’applicativo CIT.


07/07/2020
Inail ha pubblicato sul proprio sito internet il volume che descrive le fasi di cui si compone l'attività di prima verifica periodica dei generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso per impianti centrali di riscaldamento, utilizzanti acqua calda sotto pressione con temperatura dell'acqua non superiore alla temperatura di ebollizione alla pressione atmosferica, aventi potenzialità globale dei focolai superiore a 116 kW. Le istruzioni elaborate non costituiscono un riferimento vincolante, ma vogliono piuttosto proporsi come esempio di armonizzazione su scala nazionale dell’approccio alla prima verifica periodica, definendo modalità per la conduzione dei controlli che possano essere di pratica utilità per tutti i soggetti coinvolti (soggetti abilitati e operatori di Asl/Arpa), anche al fine di garantire indicazioni e comportamenti coerenti all'utenza.

Si allega quanto pubblicato.


06/07/2020
In considerazione della attuale situazione di emergenza sanitaria da COVID-19 e delle restrittive misure cautelative emanate dal Governo con il DPCM 11 marzo 2020, e con il DPCM 17 maggio 2020, al fine di tutelare gli utenti e il personale dipendente della Società ARRR S.p.A., si comunica che i nostri uffici saranno operativi in modalità di telelavoro. La Società garantirà comunque il mantenimento dei servizi permettendo ai cittadini, ai manutentori e a tutti i portatori di interesse di poter contattare il nostro personale telefonicamente o via mail ai seguenti numeri e indirizzi.

Per problemi e chiarimenti tecnici inerenti il funzionamento degli applicativi CIT ed APE, inviare e-mail a: infosiert@siert.regione.toscana.it

Per problemi e chiarimenti normativi ed amministrativi riguardati gli attestati di prestazione energetica, inviare e-mail a: infoape@siert.regione.toscana.it

Per problemi e chiarimenti normativi inerenti al Settore rifiuti inviare e-mail a:
Sede Centrale: 335-7606476

Per informazioni amministrative o generali inviare una mail a:
Sede Centrale: 335-7606476

Per problemi e chiarimenti normativi ed amministrativi riguardanti gli impianti termici, a seconda dell'ubicazione territoriale, fare riferimento alle filiali dell'Agenzia Regionale Recupero Risorse SPA (ARRR) come di seguito indicato:

Area Centro: Provincia di Firenze Prato e Pistoia

Filiale Firenze: 335-1486527 (info su APE), 333-6182871 (info su impianti termici)
Filiale di Prato: 335-7606472335-5798267
Filiale di Pistoia: 335-7791758; 335-1090008

Area Sud: Provincia di Arezzo Grosseto e Siena

Filiali di Siena: 333-6116062; 393-1773910
Presidio di Grosseto: 333-6116062; 393-1773910
Filiale di Arezzo: 333-6181472; 334-1125706

Area Costa: Provincia di Lucca, Massa Carrara, Pisa e Livorno

Filiale di Livorno: 348-8540260 (info su APE), 333-6183037; 333-6183040 (info su impianti termici)
Filiale di Pisa: 348-8601575; 333-6181473
Filiale di Lucca: 348-5580497; 345-7763303
Presidio di Massa: 392-9511053
Presidio di Carrara: 345-2926865


16/06/2020
In attuazione dell'articolo 9 comma 1 lettera c del Dlgs 10 giugno 2020, n. 48, la maschera di trasmissione in formato ridotto dell'Attestato di Prestazione Energetica è stata modificata aggiungendo come campo a compilazione obbligatoria la data di effettuazione del sopralluogo; nessuna modifica è stata apportata alla trasmissione completa che rispecchiano l'xml standar v.12 già comprendeva il campo obbligatorio della data del sopralluogo.


11/06/2020
Nella riunione di ieri il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli Affari Europei Vincenzo Amendola e del Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, ha approvato, in esame definitivo, il decreto legislativo che recepisce la direttiva (UE) 2018/844 del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia e la direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica.
Dunque il Decreto Legislativo n. 192/2005 subirà modifiche significative, che dovranno comunque essere delineate nei suoi aspetti procedurali dai futuri DPR attuativi.

Il Decreto che ha recepito la Direttiva 2018/844 è il D.Lgs 10 giugno 2020, n. 48, pubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.146 del 10-06-2020)e che entra in vigore oggi.
Il Consiglio dei Ministri ha spiegato che la direttiva oggetto di recepimento punta ad accelerare la ristrutturazione efficiente degli edifici esistenti, con particolare riguardo alla realizzazione di edifici a emissioni zero entro il 2050.
Inoltre, la direttiva è volta a promuovere l’uso delle tecnologie informatiche intelligenti, per garantire agli edifici di consumare energia in modo efficiente, e a dare impulso alla mobilità elettrica con l’integrazione delle infrastrutture di ricarica negli edifici.

Spazio anche alla promozione di sistemi di automazione e controllo degli impianti tecnologici presenti negli edifici (domotica). Infine, per quanto riguarda lo sviluppo di infrastrutture per la mobilità elettrica, sono introdotti dei requisiti da rispettare nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni importanti, prevedendo in particolare l’istallazione di un numero minimo di punti per la ricarica o la loro predisposizione.


05/06/2020
Si è svolto ieri, mercoledì 5 giugno, il seminario on-line dal titolo “Scuole, famiglie e nuovi divari sociali: la povertà energetica” che ha chiuso il progetto ludico-didattico “Energicamente” promosso da Legambiente, Estra e La Fabbrica sui temi dell’energia e della sostenibilità ambientale.
 
Gli interventi sono stati coordinati dal vicepresidente nazionale di Legambiente Vanessa Pallucchi in qualità di moderatore. 

Le tematiche trattate hanno cercato di far luce su un fenomeno poco conosciuto ma ormai presente, ovvero, quello della povertà energetica, definita come una situazione nella quale una famiglia o un individuo non sia in grado di pagare i servizi energetici primari (riscaldamento, raffreddamento, illuminazione, mobilità e corrente) necessari per garantire un tenore di vita dignitoso, a causa di una combinazione di basso reddito, spesa per l'energia elevata e bassa efficienza energetica nella propria abitazione. 

I lavori sono stati aperti dal Prof. Luigi Vittorio Cogliati Dezza del gruppo di coordinamento Forum Disuguaglianze Diversità (nonché segretario nazionale di Legambiente) ed hanno visto l'intervento di autorevoli interlocutori che si sono confrontati assieme sul tema. 

La conclusione del dibattito è stata assegnata al Presidente di ARRR, Dott. Marco Meacci, che ha spiegato come l'efficienza energetica e una riqualificazione del parco impianti presente possa contribuire ad attenuare questo fenomeno, auspicando anche un maggior coinvolgimento di tutte le componenti esistenti (Agenzie, aziende energetiche e professionisti) sul tema della formazione, coinvolgendo soprattutto la scuola e creando così un sistema connesso di soggetti che sui territori possano contribuire ad una ripartenza all'insegna della sostenibilità.

Al progetto “Energicamente” hanno partecipato oltre 37.500 studenti, 867 docenti e più di 97.000 famiglie di ragazzi provenienti da 747 scuole, presenti su tutto il territorio nazionale. Ai primi posti tra le Regioni con il maggior numero di scuole partecipanti all’iniziativa, troviamo la Toscana con 187 istituti coinvolti.